Torino 36: Oiktos/Pity di Babis Makridis

29 novembre 2018
È stato presentato mercoledì 28 novembre il film in concorso Oiktos/Pity di Babis Makridis (Grecia, Polonia 2018)

Si può essere felici solo quando si è infelici? Questa è la domanda principale che si pone il film di Babis Markidis, una dark comedy raffinata sulla singolare gestione del dolore.

In conferenza stampa è intervenuta Georgina Chryskioti, una delle attrici del film. "ll protagonista di questo film si rende conto che la sofferenza è per lui una condizione imprescindibile per stare al mondo", ha dichiarato l'attrice.

Conferenza stampa di Oiktos/Pity



È una storia triste, con una fine dura da accettare. Io per prima ho avuto difficoltà con questo film, perché il regista è convinto che gli attori debbano essere liberi di muoversi sul set, questo mi ha spiazzato” ha continuato l’attrice.

Una metafora della profonda crisi greca? “Credo che gli autori greci vogliano riflettere sulla società contemporanea non solo della Grecia. Perché non si tratta soltanto della crisi economica, sembra esserci una crisi più profonda, che riguarda i valori” ha concluso la Chryskioti

Presentazione di Oiktos/Pity



L’Avvocato, un uomo di circa quarantacinque anni, vive con il figlio adolescente in una ricca dimora. Sua moglie è ricoverata da diverso tempo in un ospedale privato a seguito di un incidente. La tristezza causata dal drammatico evento si è tuttavia tramutata nel principale elemento vitale della vita dell’Avvocato, creando una sorta di piacere divenuto presto una dipendenza. Inoltre, il suo dolore ha reso tutti improvvisamente compassionevoli nei suoi confronti. La sua vita non è mai stata migliore. Ma il risveglio dal coma della moglie destabilizzerà e cambierà tutto per sempre.