13 VOLTE FUOCO SU MIO PADRE

di Francesco Ragazzi
13 ATTEMPTS TO SHOOT MY FATHER - 13 VOLTE FUOCO SU MIO PADRE

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2018

Durata: 36'

36° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Dopo che Franco è sopravvissuto a un infarto, suo figlio Francesco decide di girare un film su di lui. La regia spietata di Francesco e i maldestri sforzi recitativi di Franco danno vita a dialoghi intimi e assurdi tra le riprese. Girato come il making of di un film mai finito, 13 volte fuoco su mio padre racconta come un figlio-regista e un padre-attore tentino di superare la propria incomunicabilità con l’aiuto di una telecamera.

Regia

Francesco Ragazzi

Francesco Ragazzi

Francesco Ragazzi (Santiago del Cile, Cile, 1980) insegna all’università di Leiden nei Paesi Bassi e si interessa alle questioni sociali e politiche relative alla migrazione, l’identità e l’utopia politica attraverso le scienze sociali e il film documentario. Con Constance Rivière e Federico Ferrone ha codiretto nel 2004 il suo primo documentario, Banliyö - Banlieue, premiato a Videopolis e Cinemavvenire durante il Festival di Venezia, seguito da Merica, codiretto nel 2007 con Federico Ferrone e Michele Manzolini e selezionato al Sulmona Film Festival. Nel 2012 ha partecipato alla produzione di My House Without Me di Magdalena Szymków, presentato al Krakow Film Festival e l’anno successivo a quella di Il treno va a Mosca di Federico Ferrone e Michele Manzolini, presentato al Torino Film Festival e al Karlovy Vary International Film Festival.

Filmografia:
Banliyö - Banlieue (coregia/codirectors Constance Rivière, Federico Ferrone, cm, doc., 2004), Merica (coregia/codirectors Federico Ferrone, Michele Manzolini, doc., 2007), 13 volte fuoco su mio padre (2018).

Cast and Credits

regia, fotografia, suono, produttore/director, cinematography, sound, producer
Francesco Ragazzi
montaggio/film editing
Albert Elings
musica/music
Sergio González Cuervo
interpreti/cast
Franco Ragazzi, Marie-Emmanuelle Ragazzi, Francesco Ragazzi
coproduttore/coproducer
Guusje van Deuren
produzione/production
Vezfilm
coproduzione/coproduction
The Rogues

**
contatti/contacts
Vezfilm
Francesco Ragazzi
francesco@vezfilm.org
www.vezfilm.org

Dichiarazione regista

«Fino ad ora ho realizzato soprattutto film su temi sociali e politici. Si trattava di temi che mi toccavano personalmente, ma sempre in modo indiretto: attraverso le storie dei turchi in Francia o degli emigrati italiani venuti dal Brasile cercavo di rendere universali le mie esperienze legate alla migrazione e al crescere all’estero. Con questo film ho affrontato per la prima volta un tema che mi ha toccato direttamente, in modo viscerale. Spero di essere riuscito, con mio padre e con l’aiuto di Albert Elings, a parlarne in modo leggero, cercando di rispecchiare l’esperienza di chi si è trovato nella nostra stessa situazione».

Sinossi Approfondisci

Dopo che Franco è sopravvissuto a un infarto, suo figlio Francesco decide di girare un film su di lui. La regia spietata di Francesco e i maldestri sforzi recitativi di Franco danno vita a dialoghi intimi e assurdi tra le riprese. Girato come il making of di un film mai finito, 13 volte fuoco su mio padre racconta come un figlio-regista e un padre-attore tentino di superare la propria incomunicabilità con l’aiuto di una telecamera.

Regia Tutto sui registi del film

Francesco Ragazzi

Francesco Ragazzi

Francesco Ragazzi (Santiago del Cile, Cile, 1980) insegna all’università di Leiden nei Paesi Bassi e si interessa alle questioni sociali e politiche relative alla migrazione, l’identità e l’utopia politica attraverso le scienze sociali e il film documentario. Con Constance Rivière e Federico Ferrone ha codiretto nel 2004 il suo primo documentario, Banliyö - Banlieue, premiato a Videopolis e Cinemavvenire durante il Festival di Venezia, seguito da Merica, codiretto nel 2007 con Federico Ferrone e Michele Manzolini e selezionato al Sulmona Film Festival. Nel 2012 ha partecipato alla produzione di My House Without Me di Magdalena Szymków, presentato al Krakow Film Festival e l’anno successivo a quella di Il treno va a Mosca di Federico Ferrone e Michele Manzolini, presentato al Torino Film Festival e al Karlovy Vary International Film Festival.

Filmografia:
Banliyö - Banlieue (coregia/codirectors Constance Rivière, Federico Ferrone, cm, doc., 2004), Merica (coregia/codirectors Federico Ferrone, Michele Manzolini, doc., 2007), 13 volte fuoco su mio padre (2018).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, fotografia, suono, produttore/director, cinematography, sound, producer
Francesco Ragazzi
montaggio/film editing
Albert Elings
musica/music
Sergio González Cuervo
interpreti/cast
Franco Ragazzi, Marie-Emmanuelle Ragazzi, Francesco Ragazzi
coproduttore/coproducer
Guusje van Deuren
produzione/production
Vezfilm
coproduzione/coproduction
The Rogues

**
contatti/contacts
Vezfilm
Francesco Ragazzi
francesco@vezfilm.org
www.vezfilm.org

Dichiarazione regista Approfondisci

«Fino ad ora ho realizzato soprattutto film su temi sociali e politici. Si trattava di temi che mi toccavano personalmente, ma sempre in modo indiretto: attraverso le storie dei turchi in Francia o degli emigrati italiani venuti dal Brasile cercavo di rendere universali le mie esperienze legate alla migrazione e al crescere all’estero. Con questo film ho affrontato per la prima volta un tema che mi ha toccato direttamente, in modo viscerale. Spero di essere riuscito, con mio padre e con l’aiuto di Albert Elings, a parlarne in modo leggero, cercando di rispecchiare l’esperienza di chi si è trovato nella nostra stessa situazione».